Multiartisti

Stampa

Marco Cassiano

Scritto da Marco. Postato in Multiartisti

mcMarco Cassiano è il presidente del Caffè Culturale, lo ha pensato e fondato nel gennaio 2013 e fortemente sostenuto con il proprio impegno anche economico. Nasce come scrittore nel 1978 con i suoi primi racconti e giornali pubblicati a scuola che vendeva ai compagni. Esordisce come poeta nel 1981 ed ora è specializzato nelle poesie on-demand ovvero su richiesta. Basta dargli un tema ed è in grado di inventare e scrivere una poesia in tempo reale davanti agli occhi (attoniti) dei presenti.

Inizia a scrivere il suo primo romanzo nel 1985, TEKNO, che poi rivedrà nel 1991. Mentre è con LA STRADA, scritto nel 1986, che vince il premio letterario nazionale italiano MONTESACRO aggiudicandosi il terzo posto come miglior inedito. Nel 1993 scrive IL MOTOCICLISTA un romanzo più intimista e psicologico, ma lo lascia a metà e decide di rinunciare alla carriera letteraria.

Si dedica alla recitazione per 12 anni, dal 1987, facendo teatro fino a diventare protagonista di gruppi indipendenti con la commedia dialettale ARIA DI CONTINENTE di Nino Martoglio, nel ruolo di Don Cola, tutta recitata in dialetto catanese dei primi del 1900. Trasferitosi da Roma in Canton Ticino, nel 2010, appare con piccoli ruoli di figurante parlante dal 2012 nella serie Affari di Famiglia della RSI, poi in ORO VERDE, film di Mohammed Soudani prodotto da AMKA FILM, poi in Operazione Lombardia di Fulvio Bernasconi, prodotto da CINEDOKKE, in un ruolo più importante ed infine come protagonista di una prima serie web prodotta dalla SSR SRG RSI.

Nel 2014 decide di dedicarsi al cinema e scrive diversi soggetti, trattamenti e sceneggiature, sia lungometraggi che corti. "Ci vuole un fiore",  un film sul contrasto tra Italia e Svizzera in lotta contro l'Europa e poi alleate; "Numero Verde", un film intimo sulla incapacità di amare e sul contrabbando; "TIBET" serie TV dedicata al gioco d'azzardo; "ETNGNAM" docufiction agroalimentare sull'economia etnea; "Magico Confine" commedia divertente sugli amori impossibili e sui pregiudizi ed i luoghi comuni degli italiani e degli svizzeri; "Anima Gemella" un corto sul tema delle cure palliative; "Il Perdono", cortometraggio sul tema dell'abbandono dei figli.
Produce nel 2016 il suo primo cortometraggio insieme alla associazione VIDEUS da lui stesso fondata insieme ad altri 20 soci: "I SIGNORI DEL DESTINO" in lingua inglese "THE LORDS OF DESTINY" dedicato al mercato dei festival. Il film corto è stato appena terminato ed inviato ai festival di tutto il mondo.



Stampa

Antimo Bertolino

Scritto da Marco. Postato in Multiartisti

cv"Vibrazioni" è la nuova proposta di Antimo Bertolino. Con la tecnica dell'incisione Bertolino crea dei quadri-scultura che rendono la materia visibile da un punto di vista vibrazionale. Il quadro, l'oggetto, il mobile prendono movimento, si muovono. L'artista è così riuscito a oltrepassare quel muro illusorio che è la percezione di una materia compatta. Attraverso le sue onde arriviamo invece a percepire dove arrivi la realtà con la sua illusione ed ad andare oltre. Il quadro, per esempio, non è più una tavola liscia dove l'artista ha espresso un sentimento, un'idea, bensì un quadro-scultura che grazie a queste onde, vibrazioni, dilatano l'opera all'Infinito. Non ci sono più confini: l'opera, lo spettatore e il Tutto risentono e suonano della stessa vibrazione. La tecnica incisoria può essere applicata alle più svariate superfici creando degli ambienti di forte impatto vibrazionale e personalizzati.

Sito: www.quadridelbenessere.com

 

 

IMG 2131

IMG 2133

IMG 2134

IMG 2135

Stampa

Giovanna Vassella

Scritto da Marco. Postato in Multiartisti

 

foto ZH 016Sono Giovanna Vassella, danzatrice, performer ma anche insegnante e coreografa, abito a Lodrino. Fin da piccola ho avuto la passione per l’arte in genere e in modo speciale per il “movimento” iniziando con la ginnastica, poi, la mia curiosità mi ha portato nel mondo della “danza”. 

Ho studiato a Zurigo dove mi sono diplomata (2005-2006) come pedagogista in ginnastica e danza jazz. Tornata in Ticino ho aperto una scuola. Ho maturato una pluriennale esperienza quale insegnante tramite la mia scuola abcDanza.  La scuola proponeva corsi di danza jazz, moderna e classica, partecipando regolarmente a diverse manifestazioni, come ad esempio Estateinsieme, Festival dello Sport, Festa danzante etc. creando coreografie e spettacoli vari, anche per privati. Con “Metamorphosy” un gruppo da competizione, ho partecipato ai campionati svizzeri di danza-jazz e moderna, unica scuola ticinese. Ho sempre seguito diversi corsi con insegnanti internazionali come Marjon Van Grunsven,  Andreas Lauck, Nat Huor, Steve La Chance e tanti altri, in diversi stili.

Con il passare del tempo ho maturato un esigenza diversa.

Ora il mio impegno con la danza è rivolto alla ricerca artistica. Nel 2015 un incontro con altri artisti ha generato il gruppo Artesnova, associazione artistico culturale, di cui sono presidente e direttrice artistica. In Artesnova cerco di fondere diversi stili di danza, prendendo spunto dagli studi di Laban, ma anche di sperimentare movimento, teatro e altre forme d’arte negli spazi urbani o nella natura, usando anche l’improvvisazione. In questi ultimi anni è affioratato in me il desiderio di ritornare alla pittura, un esigenza del colore e quindi la mia ricerca e sfida, è quella di riuscire a fondere la danza con la pittura. “Fil Rouge” è un momento di pura improvvisazione che ho già sperimentato in occasione del nostro spettacolo d’inaugurazione, per esempio e che ha regalato forti emozioni sia a me che al pubblico. La mia vita artistica è come una valigia, piena di tante meraviglie, in alcune occasioni prelevo il necessario, in altre la riempio, sperando e cercando sempre di regalare emozioni.

www.artesnova.weebly.com

https://www.facebook.com/giovanna.vassella

 

IMG 1810

Pietra 021

 

 

Stampa

Anja Tognola

Scritto da Marco. Postato in Multiartisti

Anja Tognola

Pittrice, scultrice, poetessa, scrittrice, sperimentatrice di libertà creativa. Nessun limite, nessuna etichetta, nessuna struttura. La sua anima racconta le storie, le sue mani creano.

https://www.facebook.com/anjascreatures

 

Biografia

Anja Tognola è nata il 19 settembre 1972 a Lugano, con il cuore dipinto di blu. 

Da sempre de-scrive l’implosione della vita nell’essere e dal 1993 ne dipinge le emozioni. Dal 1997 è a Londra, dove frequenta la City and Guilds of London Art School. Si trasferisce quindi a Strasburgo per riprendere gli studi universitari, iniziati a Neuchâtel, e in seguito in Israele dove scrive la tesi. Nel 2000 si laurea in Etnologia presso l’Università delle Scienze Umane di Strasburgo. Si concede poi alla Grande Madre India vivendo e lavorando nel Tamil Nadu. Nel 2002 ritorna in Svizzera e si dedica alla scrittura, alla pittura e anche alla scultura. Nel 2007 viene pubblicato il suo primo libro di poesie QuandoNonFuoriMaDentroPiove (Edizioni Ulivo, Balerna), la cui presentazione ha luogo nel 2008 a Milano. Nello stesso anno partecipa a Poestate, primo festival di poesia e laboratorio culturale del Canton Ticino. Nel 2010 esce Shir HaShamaim - Il Canto dei Cieli (Edizioni Il Torchio, Locarno), la sua seconda raccolta di poesie anch’essa presentata a Milano. Ha inoltre luogo la sua prima personale presso la Galleria Ars Mundi di Monforte (Piemonte). Nel 2011 si trasferisce con il suo gatto e l’atelier a Rovio dove, vegliata dal generoso Monte, prosegue il suo intimo ed esistenziale viaggio artistico che si concede allo sguardo altrui grazie a diverse esposizioni collettive (2014: MAEC Art Expo, Milano; SATURA Genova Art Expo; SaturARTE, Genova; SATURA ContemporaneaMENTE, Genova) e personali (2011-2012: Spazio ExpoRSI, Radiotelevisione della Svizzera Italiana, Comano; Ufficio di Intervento Sociale, Lugano; 2015: Satura Art Gallery, Genova).

 
 
 

11406828 381917738681862 1600821612253838654 n

12400854 449449415262027 8858551268473228926 n

12466229 449449275262041 5244804708417964314 o

13123276 493252094215092 2720182023834945861 o

 

Stampa

Fabio Calvi

Scritto da Marco. Postato in Multiartisti

Fabio Calvi

Fabio Calvi 1944
dal 1966 al 2009 regista e documentarista alla TSI ora Radio Televisione della Svizzera Italiana.
Tra il centinaio di documentari realizzati alcuni titoli degli ultimi anni:
"Liberi dentro... Zingari e Svizzeri" 2007: una tragedia quella vissuta dalla minoranza Jenisch fino agli anni '70
con il sistematico sequestro dei piccoli dalle loro famiglie... per farne dei buoni cittadini svizzeri.
"Toscanini sconosciuto" 2008: un ritratto di Arturo Toscanini "raccontato" dai nipoti e con immagini
del "Tosca" casalingo, mai viste prima.
"Nata per cantare" 2009: Maria Callas nei ricordi di Giovanna Lomazzi, amica intima per lunghi anni
e di quanti a Verona vissero il suo esordio europeo.
Dello scorso anno un radiodramma "Alla ricerca del Tolstoj perduto" trasmesso su Rete Due nella rubrica
"Domenica in Scena" due anime in pena e un rapporto famigliare molto sofferto e agitato.

Alcuni lavori

nr. 139

nr. 116

nr. 76

Scansione

 

 

 

 

Associazione Caffè Culturale sede operativa presso Sala Spazio Emozioni - Tamborini Vini - Via Serta 18, Lamone.
Sede Legale presso il Presidente: Marco Cassiano, Bedano - info (at) caffeculturale.ch - +41.79.922.36.75

Copyright © 2017 Associazione Caffè Culturale Lugano. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.